sabato 27 marzo 2010

radici cristiane

(e i frutti?)

C'è gente che si riempie la bocca di termini tipo radici cristiane e si preoccupa di difenderle senza nemmeno conoscerle, senza essersi mai sporcato le mani e senza averle mai toccate.
Io penso che ora bisogna occuparsi soprattutto dei frutti, è necessario tagliare i rami secchi, staccare quelli marci e curare quelli in grado di dare dei buoni frutti.
Posta un commento