lunedì 14 dicembre 2009

13


(la rivoluzione)

Domenica illuminante, d’altra parte era Santa Lucia…
La mattinata è cominciata col venire a sapere che il mio ex migliore ex amico ha una pagina su Facebook, non che la cosa mi dis-turbi. anzi il fatto che l’abbia resa visibile mi permette di spiarlo per capire chi è ora…u giorno potrei anche, provocatoriamente, chiedergli l’amicizia se non altro per questioni di parentela…
In serata giunge un bagliore sotto forma di modellino del Duomo di Milano spiaccicato sul viso di Berlusconi. Ok,  sono da sempre un nonviolento e inneggiare a chi ha compiuto quel gesto oggettivamente esecrabile forse è un pochino stupido.
Però credo sia molto peggio essere ipocriti, l’avevo scritto già nel post del 12 ottobre:
“o sedersi sulla riva del fiume e aspettare pazientemente che il cadavere del nemico passi trascinato dalla corrente oppure accelerare la rivoluzione. quindi perché dispiacersi se qualcuno ha fatto quel gesto? Allora dovrei condannare i rivoluzionari francesi del 14 luglio 1789, i nostri partigiani, e tutti quelli che hanno compiuti gesti di ribellione all’ abuso del potere. Non mi interessa se Massimo Tartaglia ha dei problemi psichici, semmai mi incuriosisce il perché, se nel gesto c’è solo pazzia o c’è anche disperazione, in ogni caso dal mio punto di vista non è assolutamente condannabile, al contrario di tutti quelli che approfittandosene lanciano accuse a mitraglia perché loro del significato di democrazia e libertà non sanno niente. E last but not least c’è tutta una simbologia nell’ oggetto utilizzato molto affascinante.
In nottata poi è arrivata la notizia che a Faenza qualcosa cambia, le primarie del centrosinistra hanno acclamato come vincitore colui che si opponeva alla scelta del partito in continuità con l’attuale amministrazione, un gesto rivoluzionario del popolo contro il potere anche questo a ben guardare.
Io da “Faentino Lontano…ma molto vicino” sono rimasto piacevolmente sorpreso, non che fossi contrario all’attuale amministrazione, certo è che in questi anni qualche errore è stato fatto e un cambiamento anche leggero non può che far bene alla città.

Posta un commento