giovedì 2 marzo 2017

io...

Io ho soltanto la terza media. Le scelte che il me di oltre 30 anni fa era in grado di fare erano molto limitate (per situazione oggettiva, per mentalità soggettiva ...o quasi...), probabilmente il me di adesso potendo tornare indietro nel tempo prenderebbe in considerazione qualche alternativa in più. Così ho fatto delle scelte sbagliate che mi hanno fatto perdere tempo proprio nel periodo in cui le scelte che si fanno determinano le conseguenze della vita futura. Quando sono riuscito finalmente a fare una scelta soddisfacente per un po' le cose sono andate bene, grazie a quella scelta ho vissuto una situazione molto bella però ho vissuto anche un episodio molto brutto e sono state le conseguenze di quell'episodio che mi hanno spinto a dire basta con quella scelta e adesso quella scelta non vale asssolutamente più niente. Quindi sono anni che lavoro poco, perché non ho nessuna carta che attesta la mia capacità di saper fare qualcosa, perché sono senza l'esperienza sufficiente per dimostrare di saper fare qualcosa, perché sono effettivmente molto poche le cose che so fare meglio o almeno come le sa fare qualcun'altro e a quasi cinquant'anni succede che mi passa sempre davanti qualcun'altro. Tutto sommato io so fare un po' bene soltando due cose: disegnare e scrivere creativamente, ma non ho nessuna carta in mano che lo possa dimostrare, ormai sono vecchio e per certe cose non è facile trovare qualcuno disposto a pagare, l'unica forse è provare a fare qualcosa tutto da solo rischiando (e io non so se posso permettermelo). L'altra cosa che so fare sono i Trattamenti Reiki (ci credo tanto a questa cosa fin al punto di aver intrapreso il percorso per diventare Master), peccato che non c'è stato ancora chi tra amici, parenti e conoscenti me li abbia chiesti. Tutto questo si aggiunge e sfocia in una situazione affettiva difficile e mi piacerebbe poter raccontare come stanno le cose veramente, ma non posso farlo.
Posta un commento