sabato 7 febbraio 2015

sto senza per l'assenza



credo che esista una sola maniera per accettare tranquillamente una prolungata ma pur momentanea assenza di corrente elettrica e/o di acqua potabile dal rubinetto, pensare che per miliardi di persone, tempo fa qui e tuttora da altre parti del mondo, è stata ed è la normalità quotidiana eppure tutti hanno vissuto e vivono ...probabilmente più rilassati e più felici di chi ormai è abituato a trasformare sempre un minimo disagio in una grande tragedia.
Posta un commento