domenica 16 dicembre 2012

l'ultima settimana

(21/12/12)



Che poi più di chi ci crede, più dei catastrofisti, sono fastidiosi e ridicoli quelli che invece no, non succederà assolutamente niente e deridono.
Ma che cazzo ne sanno loro di quello che succederà?
D'accordo, probabilmente non ci sarà nessuna invasione aliena perché a quest'ora dovrebbe cominciare a vedersi qualcosa che si muove in direzione della Terra.
Poi, sempre se esistono, magari sono già tra noi e chissà se lo sanno.
Va bene, non pare esserci probabilità di catastrofi naturali imminenti; i satelliti astronomici, quelli meteo e i rilevatori geotermici al momento non sembrano segnalare nulla di anomalo ...a meno che non stiamo parlando, per esempio, di terremoti perché quelli mica si possono prevedere.
Appunto e non si possono nemmeno escludere, per cui visto che ne basterebbero uno o due  abbastanza potenti in determinate zone del pianeta per dare il via a un effetto domino in grado di provocare cambiamenti globali, perché non essere possibilisti?
Chi se la sente di escludere qualsiasi cosa provocata dall'Uomo?
Qualsiasi cosa che possa essere considerata l'inizio di qualcosa, anche della fine, specie se invece di una concezione lineare del tempo se ne ha una ciclica.
A pensarci bene, ognuno ha i propri tredicesimi Baktun.


p.s. a Dio basta un click.

Posta un commento