domenica 18 novembre 2012

il camposcuola, la gita e il caos

(incubi che si ricordano)

Aver Partecipato a un camposcuola parrocchiale dove ognuno degli altri ha fatto di tutto compreso ciò che non si farebbe normalmente a un camposcuola parrocchiale e avere il chiaro ricordo di una rottura di maroni galattica compreso il non ricordarsi nemmeno un nome.
Partecipare da infiltrato a una gita tra leghisti, pidiellini e destrorsi vari seguendola via twitter divulgata da @nomfup.
Una gatta per casa che prende un cappello dalla sedia, se lo mette in testa e comincia a girare su due zampe, la moglie che dice:  la gente comincia a lamentarsi,  io penso che si stia riferendo ai gatti che fanno troppo rumore (il tutto non si svolge a casa mia ma a casa dei miei genitori ma questo è ormai un classico di tutti i miei incubi...) e invece intende il caos socioeconomicopoliticoculturale, accendo la tivu e la situazione è peggio di quanto potessi immaginare.
Posta un commento