domenica 4 marzo 2012

4 marzo sempre


(Lucio Dalla)

Lucio Dalla nell'Olimpo dal cantautorato italiano è uno delle divinità maggiori, magari un gradino più sotto a De Andrè e Guccini, sicuramente è stato, è, unico e diverso.
Lucio Dalla va oltre ad essere un musicista è qualcosa paragonabile a una maschera da commedia dell'arte, fa parte del paesaggio culturale italiano, succede quando si riesce a non essere banali e succede quando si diventa rappresentativi di una città e di un modo di vivere (e si potrebbe aprire un lungo discorso su Bologna e la cultura musicale).
Quello che però principalmente va ricordato di Lucio Dalla non è la sua ecletticità artistica ma è la sua capacità rara di collaborare in maniera paritaria con altri artisti e il suo essere talent-scout senza mai crearsi dei cloni, la vera eredità di Lucio Dalla in fondo è questa l'averci lasciato tante canzoni ma soprattutto anche tanti musicisti.


Posta un commento