lunedì 10 gennaio 2011

quando un nome non è del tutto casuale

(onomastico)
 
Di San Aldo si sa poco, non si sa quando e dove è nato, si sa solo che è sepolto a Pavia,
La tradizione lo indica come un carbonaio e un eremita, sembra possa c'entrare qualcosa con San Colombano e il suo modo di intendere la vita monastica, una via di mezzo tra il cenobio degli orientali e la regola benedettina.
Succedeva che ogni monaco si costruiva la propria capanna dove isolarsi per i momenti di preghiera ma poi usciva anche fuori a lavorare e frequentare la gente comune.
In pratica una vita a stare un po' da soli e un po' con gli altri e, a parte tutta la questione della santità che mi è sufficientemente lontana, è quello che mi piace fare.


Posta un commento