lunedì 6 dicembre 2010

sera 'd nuvembar

(l'è za dizembar ma fa l'istes)

Il fatto che non ci sia nebbia è già un buon segno, l'auto viaggia tranquilla a tagliare da sud a nord quasi tutta la Romagna, addosso ho la nuova felpa da concerto marchiata Musica nelle Aie e tre motivi per andare al Mataluna questa sera che ci sono i Radìs che registrano il video di Sera 'd Nuvembar:
perchè hanno invitato tutti gli amici e io sento di far parte degli amici, almeno credo sia così visto che quando ci si incontra sono sempre abbracci e che nel loro blog consigliano di seguire cose dell'Aldo mondo (che non gliel'ho detto ancora ma la cosa mi ha emozionato, a me), perchè a volte ci sono canzoni che sembrano scritte addosso e questa parla di un argomento che in questo periodo mi sta moltissimo a cuore e poi ho voglia di bermi un bicchiere di vino insieme a qualcuno (e questo è il terzo motivo).
Arrivo e sono appunto abbracci e un bicchiere di rosso in mano, mi siedo a un tavolo con degli sconosciuti ma chissenefrega che tanto lì è come far parte di un' unica grande famiglia...di fate e di folletti.
Cominciano le riprese, la canzone che si ripete per enne volte, loro i Radìs che fingono di suonare e noi gli amici che non fingiamo di bere, chiacchierare e ridere.
L'è una sera d'inveran mo a me un pé istè.
Posta un commento