domenica 21 novembre 2010

gola profonda

(incubi che si ricordano)

percorrere a piedi una comoda strada sterrata in mezzo a un bosco tranquillo, giungere nei pressi di una gola percorsa da una cascata ampia e alta, poter procedere soltanto facendo un piccolo balzo sul vuoto, senso di vertigine che blocca le gambe e fa palpitare il cuore.
Posta un commento