venerdì 30 ottobre 2009

AIE D'ITALIA



(Taca Bagareta!)


Da qualche giorno me lo sto rigirando tra le dite, lo ascolto, lo coccolo quasi come un figlio, che quasi lo è (almeno in parte).
La gestazione per arrivare alla nascita di AIE D’ITALIA non è stata difficile, anzi da un primo momento in cui si pensava di ottenere un cd di 15/20 brani ci si è trovati in mano talmente tanto materiale da poterne fare almeno un doppio, e credetemi non tutto (tanto) quello che non ha trovato posto nei due cd era roba di scarto, semplicemente sono state necessarie delle scelte (un solo brano per autore, strumentali esclusi, …).
Alla fine questo è quello che è stato partorito:



CD uno:
UKELLELLE - Teresa De Sio,
VENTANAS (live) - Davide Van De Sfroos,
LA MALCONTENTA - Ginevra Di Marco,
MARGHERITA - Zibba & Almalibre feat Tonino Carotone,
MARIA CATLINA - Ij Servaj,
DURU DURU DELLA PIGIATURA - Nasodoble,
BAL DE STRIE - OrcheXtra Terrestre,
DENTRIFUR - Elsa Martin & Marco Bianchi "Accordincanto",
E MAZAPEGUL - Radìs,
GALLEGGIO LEGGERO - Jacinto Canek,
BELLA CIAO - Paola Sabbatani & Roberto Bartoli,
LA ZEITE CA ABBOULE - Lizzadro,
TANTO PE' CANTA' - Mini K Bros,
LA CAROVANA - Sine Frontera,
LA SPESE NAN VALE LA 'MBRESE - Cascarèa,
L'APPARIZIONE DELLA TESTA DI SAN GIOVANNI - Canzoniere Piceno-Popularia,
CANZUNI DA ZAPPA - Arangara,
FEMMENA BOSS - Ciccio Merolla

CD Due:
LASCIATEMI IN PACE - Mau Mau,
I VIRASOLELHS - Lou Dalfin,
TE VOJE FA' GIRA' - Riserva Moac,
FANTASIA - Durkovic e i Fantasisti del Metrò,
U'SCECCU 'NTO LINZOLU - Malanova,
24 DICEMBRE - Costa Volpara,
VALZER DELLE OLIVARE - Sonidumbra,
NERO NERO - Angela Milanese,
CATTIVO - Anima Popolare,
PASE ZO - Bepi & The Prismas,
LA BALLATA DI ROBERTO - Iubal Kollettivo Musicale,
FIGLIA FIGLIA - Rione Junno,
PINA MATA - Malghesetti,
CHESS JE' A STOR,J - Etnoritmo,
ZAVAJ – Quinzan



e oltre a queste 33 tracce musicali ci sono pure 2 file con foto e bio di ogni interprete.
Nel booklet allegato ci sono le info sulle realtà coinvolte nel progetto, ovvero: MEI (meeting degli indipendenti), La Musica nelle Aie e Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, mentre La Galletti-Boston (etichetta di Faenza) ha curato l'intera realizzazione.
Ah! e non è da scordare che c’è anche il patrocinio del Ministero per la Gioventù.
AIE D’ITALIA Potete trovarlo nei migliori negozi di dischi (si dice ancora così da sti tempi?) da metà novembre.



vabbè, lo so, ogni scarafone è bello a mamma sua,
ma credetemi, a partire dalla copertina, è un gran bel prodotto, piacevole da ascoltare, credo anche a chi non è avvezzo al folk.
Sicuramente è un'ulteriore visione del mondo musicale italiano, dopo quello mainstream e quello indie poprock,
che c' è e non va assolutamente ignorato.


A me mi (rafforzativo) piace raccontarla così:
una doppia compilation ad altimetria variabile, con ampi tratti panoramici e suggestivi, proprio come le strade del Castel Raniero Folk Festival.

Posta un commento